Stalking, Come liberarsi dalle persecuzioni in modo sicuro

Stalking, Come liberarsi dalle persecuzioni in modo sicuro

Gennaio 25, 2021 Off Di expodigitale

Oltre 10mila donne tutti gli anni diventano vittime di stalking, un dato che è cresciuto esponenzialmente nel 2020 durante il periodo delicato del lockdown. E’ sufficiente pensare che nei mesi tra marzo e maggio 2020 sono state ricevute quasi 12mila chiamate al numero antiviolenza. L’anno precedente il numero di chiamate era di 5.306 contatti. Resta quindi un fenomeno da combattere con forza, soprattutto perché le molestie finiscono per sfociare in problematiche ancora più gravi. Gli atteggiamenti minacciosi e intimidatori non devono mai essere giustificati e possono essere attentamente documentati grazie ai servizi offerti da un’agenzia investigativa. Molte donne (che rappresentano il 75% delle vittime) continuano ad avere paura a rivolgersi alle istituzioni, ma trovano aiuto nei servizi specializzati. Proprio per tale motivo è importante sapere come comportarsi nel caso in cui si voglia ricercare un investigatore privato a Palestrina, per porre fine all’inferno che si sta vivendo.

La raccolta di prove per fortificare il peso della denuncia

Se ne parla spesso in televisione, si tocca l’argomento per garantire alle vittima di non avere paura a denunciare le molestie subite. L’invito è sempre di denunciare, ma ci si aspetta anche che le forze dell’ordine si attivino immediatamente per indagare sullo stalker qualora emerga una minaccia concreta. Purtroppo però i tempi sono piuttosto lunghi e le misure coercitive efficaci tardano ad arrivare. Tutto ciò mette in pericolo le vittime e quindi tutte le donne, o gli uomini, che vorrebbero tutelarsi. Ecco perché risulta utile disporre di documenti, di prove che attestino i fatti eclatanti subiti, per porre fine alle molestie subite. In tuo soccorso arriva un intervento tecnico effettuato da parte di un investigatore privato. La parte più delicata è proprio la ricerca di prove che attestino il comportamento persecutorio. Un’agenzia investigativa può essere il riferimento principale per ottenere le cosiddette prove legali che si useranno in fase di querela verso il proprio molestatore.

Nella fase conoscitiva è doveroso fornire informazioni dettagliate che permetteranno poi di scegliere che tipo di percorso seguire per il controllo diretto.

Ogni decisione, ogni attività volta alla raccolta di prove è effettuata nel rispetto dalla legge e in particolare dell’art. 612-bis c.p. La loro efficacia consentirà alle forze dell’ordine di fermare lo stalker che potrà andare a processo e quindi subire la sua condannare. .

Quando lo stalking è coniugale

Il servizio di un investigatore privato è fondamentale soprattutto nel caso di molestie all’interno del matrimonio, quando un’ex coniuge che non ha accettato la separazione continua a perseguitare la sua vittima. Le aggressioni e gli insulti avvengono spesso in presenza dei figli minorenni, nel tentativo di mettere in cattiva l’ex partner e sottrarre il figlio attraverso possibili calunnie. L’affidamento dei figli è un tema delicato e apre le porte a uno scenario spinoso, caratterizzato da comportamenti intimidatori.

Da non dimenticare poi lo stalking post separazione che si registra nel momento in cui uno dei due coniugi si è ribellato alla prepotenza e ai maltrattamenti procedendo con la richiesta di separazione. E’ caratterizzato da offese che ledono la dignità personale e sono interrotte solo attraverso la presentazione di prove che fortificano il peso della denuncia alle autorità competenti.

La domanda di intervento a un gruppo di investigatori è utile anche per chiedere una semplice consulenza specializzata, prima ancora di procedere con l’acquisto del servizio. Si potrà affrontare il problema e liberarsi delle pressioni subite.