Quali sono i principali interventi di riparazione sulle porte blindate

Quali sono i principali interventi di riparazione sulle porte blindate

Ottobre 14, 2021 Off Di expodigitale

Esistono numerose situazioni in cui la porta blindata non è in grado di funzionare come al solito, di conseguenza, c’è bisogno di intervenire, effettuando una serie specifica di riparazioni, che devono essere portate a termine solo ed esclusivamente da parte di personale specializzato e dotato delle necessarie competenze. Scegliere uno tra i fabbri Cologno Monzese non è così semplice, ma si deve sempre propendere per coloro che garantiscono qualità, efficacia e affidabilità.

La registrazione della porta di ingresso

Per poter portare a termine tale operazione, serve inevitabilmente operare sulle cerniere. Il primo passo prevede di togliere la guarnizione superiore della cerniera, sfruttando uno strumento apposito come una brugola: a questo punto, non si deve far altro che ruotare in senso orario, in maniera tale che il telaio della porta si cominci ad alzare, mentre in senso antiorario si provvederà ad abbassarlo. Nel momento in cui la brugola è completamente ferma, ecco che vuol dire che la porta ha ripreso il suo normale assetto e, di conseguenza, l’intervento di registrazione è stato portato a termine in maniera corretta.

Serve regolare la serratura

Può capitare che la chiave rimanga bloccata all’interno della serratura. In tutti questi casi in cui non si può procedere con l’estrazione della chiave in autonomia, è chiaro che serve fare affidamento sull’assistenza che viene garantita dalla ditta che si è occupata dell’installazione della porta.

Spesso e volentieri quando la chiave resta infilata nella serratura e non si può estrarre, i motivi principali sono legati al fatto che le chiavi hanno una conformazione del tutto particolari, i cui fori, di dimensioni veramente molto ridotte, potrebbe anche risentirne e otturarsi per via della polvere. In questi casi, il consiglio migliore da seguire è quello di usare solo ed esclusivamente dei prodotti appositi che non siano oleosi.

Sarà compito del tecnico usare il corretto quantitativo di questi prodotti oleosi, spruzzando nel punto che si trova nell’intercapedine che è compresa tra la chiave e la serratura. Serve prestare inevitabilmente la massima attenzione: una volta spruzzato tale liquido, ecco che si devono svolgere dei movimenti rotatori fino a quando la chiave non comincerà a muoversi. Una volta che è stata sfilata, si può finalmente pulire in maniera adeguata la serratura, sfruttando uno dei numerosi kit che vengono proposti in dotazione.

Cambiare i paraspifferi

Spesso e volentieri le porte delle abitazioni, ma anche i portoni corazzati, si caratterizzano per avere dei paraspifferi, che vengono installati, nella maggior parte dei casi, nella zona inferiore e che hanno anche una funzione protettiva nei confronti della polvere.

Stiamo parlando di spazzole a setole morbide che, con il passare del tempo, chiaramente devono affrontare un grosso problema, ovvero il deterioramento per colpa dell’usura. Spesso e volentieri, l’installazione dei paraspifferi può prevedere di inserire una struttura con diversi tasselli, che dovranno essere rimossi per effettuare la sostituzione del prodotto in questione.

Ci sono diversi modelli presenti sul mercato di porte blindate: in alcuni casi, sono dotati di una particolare manopola di ridotte dimensioni. Semplicemente svitandola, ecco che si può ricavare in modo semplice e rapido l’estrazione della spazzola, che si può definitivamente sfilare dalla relativa guida e pulire in maniera precisa e completa.

Altrimenti, sarà compito del tecnico provvedere ad allentare i tasselli e rimuovere la spazzola, che nella maggior parte dei casi è stata bloccata dal continuo depositarsi della polvere. Di conseguenza, serve inevitabilmente provvedere alla lubrificazione del meccanismo che permette lo scorrimento della spazzola, in maniera tale che il distacco possa avvenire in maniera più agevole. Poi, ecco che si provvede all’inserimento della nuova spazzola, che dovrà essere immessa nuovamente con la massima precisione all’interno della guida.