Non solo Milano, ecco le altre perle della Lombardia

Non solo Milano, ecco le altre perle della Lombardia

Agosto 10, 2021 Off Di expodigitale

Chi pensa alla Lombardia è chiaro che nomina immediatamente il capoluogo della Regione, ovvero Milano. Non può che essere così d’altra parte, ma è bene mettere in evidenza come ci siano tante altre città altrettanto ricche di bellezze sia dal punto di vista storico che culturale, che hanno un gran numero di luoghi d’attrazione tutti da scoprire da visitare.

È chiaro che chi arriva in aereo e ha intenzione di visitare qualche altra meta in Lombardia deve prendere in considerazione i vari mezzi di trasporto. I pullman, ovviamente, ma anche e soprattutto il servizio taxi, qui uno dei migliori, visto che consente di arrivare sul luogo di destinazione in modo puntuale e sicuro.

Pavia e l’università

Una delle città che non si possono non ammirare in Lombardia risponde indubbiamente a Pavia, città in cui si trova una delle università più antiche a livello mondiale. Basti pensare, infatti, che è stata realizzata su ordine dell’Imperatore Lotario nel lontanissimo 825 d.C.

Un’atmosfera unica e accogliente, con la possibilità di scoprire ogni angolo di questa città a piedi oppure anche in bici. Nel centro storico troviamo il Duomo, che può contare su una cupola centrale che, in quanto a dimensioni, è la terza in tutta Italia. Di fianco c’è la Torre civica, che risale addirittura al XIV secolo, anche se in seguito al crollo avvenuto nel 1989 non è stata più oggetto di ricostruzione.

Altri due simboli della città da non perdersi sono il Castello Visconteo e il Ponte Coperto sul Ticino. Nel primo caso si tratta di una struttura che venne realizzata nel 1360, pensata più che altro come palazzo per i divertimenti. Gli affreschi delle sale lasciano decisamente a bocca aperta, così come il ponte a cinque arcate che permette di giungere in Borgo Ticino, con la possibilità di fare delle belle passeggiate proprio sulla riva destra del fiume. Da non dimenticare anche la Certosa di Pavia, che si trova nelle campagne pavesi, a sette chilometri circa dal centro città.

Como e i laghi lombardi

Se avete intenzione di fare un salto in Lombardia, i laghi rappresentano un’attrazione che merita senz’altro una visita almeno una volta nella vita, come dimostrano le migliaia di turisti, sia italiani che soprattutto stranieri, che ogni anno li affollano, specialmente durante la stagione estiva.

Probabilmente, da un punto di vista internazionale, il lago di Como è quello maggiormente conosciuto, soprattutto per via del fatto che diversi personaggi famosi lo hanno visitato o hanno preso dimora. A due passi, la città di Como è decisamente interessante da visitare.

Poi, troviamo il Lago di Garda, che è diventato una vera e propria meta turistica imperdibile per tantissime persone. Chi ha la passione per discipline sportiva come windsurf o vela, qui trova ampio spazio per divertirsi. La sponda in Lombardia del lago di Garda corrisponde alla penisola di Sirmione, in cui si possono ammirare i resti di un’antica villa romana, meglio conosciuta come “Grotte di Catullo”, oltre che un meraviglioso borgo che ha origini medievali.

A pochi passi da Sirmione troviamo anche Desenzano, un’altra meravigliosa meta turistica legata al Garda, tra quelle maggiormente apprezzate, soprattutto per via del fatto che è davvero molto vicina rispetto a Milano.

Un altro lago che merita senza ombra di dubbio una visita è sicuramente quello d’Iseo, un po’ meno conosciuto, ma che non ha nulla da invidiare ai primi due. Si trova a metà tra le provincie di Bergamo e di Brescia e nella sua parte centrale ospita l’isola lacustre più nota d’Europa, ovvero Montisola, in cui si può andare alla scoperta di un antico borgo di pescatori, caratterizzato dalla presenza di un territorio tipicamente roccioso.