Monopattini elettrici: come orientarsi nella scelta

Monopattini elettrici: come orientarsi nella scelta

Giugno 28, 2021 Off Di expodigitale

Nel corso degli ultimi mesi, uno dei mezzi di trasporto maggiormente diffusi, anche per garantire un maggiore rispetto nei confronti dell’ambiente in cui viviamo, corrisponde senza ombra di dubbio, al monopattino elettrico. Si tratta di un dispositivo facile da usare e decisamente veloce, con cui ovviamente ci si può divertire tanto, ma che può tornare altrettanto utile per chi si deve recare, ad esempio, al lavoro e non ha alcuna intenzione di farsi tutto il tragitto a piedi.

Il monopattino elettrico è veramente facile sia da utilizzare che da guidare. Tra l’altro, l’abitudine di sfruttare ogni giorno questo tipo di mezzo, permette di evitare di ingolfare il traffico, con un vantaggio che si traduce sia in termini economici che dal punto di vista ambientale, visto che non usando auto o moto, si riduce l’impatto delle emissioni nocive. Online ci sono tantissimi portali dove si possono trovare informazioni precise e dettagliate sui vari tipi di monopattini elettrici presenti sul mercato.

Come orientarsi nella scelta

Ci sono alcune caratteristiche che si devono tenere in considerazione più di altre. Stiamo facendo riferimento ad alcuni fattori che possono definirsi come fondamentali, ovvero la batteria, che si riferisce sia alla capacità che all’autonomia del mezzo, ma anche al tempo che ci impiega per portare a termine una ricarica completa. Poi troviamo la velocità massima a cui ci si può muovere e, infine, il peso che caratterizza la struttura. Non solo, dal momento che troviamo il peso massimo che il mezzo è in grado di sostenere, così come il prezzo, che può essere variabile in base ad un elevato numero di caratteristiche.

Poi, troviamo quelle che sono state ribattezzate come caratteristiche secondarie di un monopattino e riguardano l’età della persona che deve mettersi alla guida, l’omologazione del mezzo, la tipologia di freni che sono montati sul monopattino, la tipologia di ruote e di sellino, la possibilità di modificare l’altezza del manubrio e la praticità nel trasportare e richiudere lo stesso monopattino.

Le caratteristiche fondamentali

È bene focalizzarsi su quelle caratteristiche che vengono considerate come primarie e fondamentali. Si tratta, come detto, in primo caso della batteria, che significa essenzialmente autonomia del mezzo. In media, si tratta di un dato che corrisponde all’incirca a 20 chilometri, ovvero 40 minuti di corsa senza dover subire alcuno stop.

Nella maggior parte dei casi, le batterie si caratterizzano per avere un tempo di carica che è compreso tra 4 e 5 ore e si possono caricare sfruttando ogni tipologia possibile di presa elettrica. È fondamentale mettere in evidenza anche come le informazioni circa la manutenzione delle batterie e tutte le loro caratteristiche siano presenti all’interno del libretto delle istruzioni. La dimensione di una batteria normale è pari a 12 v da 14 Ampere per ora.

Velocità e peso

La velocità tende a essere una delle caratteristiche a cui le persone guardano più di frequente prima di provvedere all’acquisto di un monopattino elettrico. Si tratta di un aspetto che è chiaramente legato a doppio filo al tipo di modello, ma soprattutto alla capacità della batteria che è integrata nel medesimo.

La velocità massima si può spingere anche fino a superare i 40 km/h nei modelli in grado di garantire le prestazioni migliori, oltre che nei modelli di maggiori dimensioni, mentre nei classici monopattini per adulti si può viaggiare a una velocità che va da 20 fino a 35 km/h, mentre i monopattini elettrici per bambini si muovono a una velocità compresa tra 6 e 15 km/h.

Infine, dobbiamo sottolineare come il peso del monopattino elettrico sia strettamente legato a un gran numero di fattori, ma soprattutto cambia se siamo di fronte a un monopattino per bambini piuttosto che a un modello per adulti.