L’interfono Fai da Te – Come costruire Un interfono per moto

L’interfono Fai da Te – Come costruire Un interfono per moto

Aprile 19, 2021 Off Di expodigitale

Con l’arrivo della bella stagione, si iniziano ad intravedere i motociclisti che hanno scalpitato per tutta la brutta stagione invernale.

La primavera e l’estate rendono felici tutti, in particolar modo, coloro che si sono sentiti slegati da quella prigione quale la propria auto. Avere un bel casco o stivaletto può essere scontato. Ma uno degli accessori più funzionali e utilizzati quando si va in moto, magari in una bella gita domenicale, è l’interfono.

Ebbene si, molti motociclisti si sono ingegnati ed hanno realizzato un interfono fai da te, comodo, funzionale ma soprattutto che permette di risparmiare centinaia di euro. Basterà seguire con attenzione questa semplice guida ed il gioco è fatto.

Iniziamo subito col dare alcuni avvertimenti non ci incarichiamo di nessuna responsabilità in merito al montaggio. L’installazione resterà pur sempre una scelta personale per cui in caso di guasti, danni a cose o a persone, noi in qualità di semplici informatori non ci assumiamo nessuna colpa. Se non te la senti questo è il momento giusto per ritirarti: i produttori di interfoni per moto offrono ottimi dispositivi stand-alone e pronti all’uso. Vi lasciamo questa guida per approfondire riguardo agli interfoni delle migliori case produttrici (Cellular line, Nolan, Cardo, …)

Occorrente e dovute accortezze

Inoltre, l’installazione di un interfono fai da te comporterà la conoscenza seppur minima delle attrezzature elettriche.

Quindi prima di mettersi alla prova, testate le vostre conoscenze. Ne esistono tanti di modelli in commercio, ognuno con delle proprie caratteristiche con prezzi che oscillano dagli 80 ai 350 euro, dove però si riscontrano almeno due problematiche: il prezzo di vendita che, come abbiamo visto, può essere oneroso ma anche il raggio di metratura molto basso.

In questa guida vediamo come poterne creare uno a casa, con poche attrezzature garantendo un’affidabilità e pulizia della voce e del suono al pari di quelli in commercio. Continua a leggere l’articolo se sei curioso di sapere come costruirlo!

Come prima cosa occorrerà comprare:

  • Interfono Walkie-Talkie;
  • Cuffiette per il casco Jet o Integrale;
  • Uno Step Down (Regolatore di Tensione);
  • Relè da 12V con imbracatura di Socket;
  • Cavetto elettrico;

Questi componenti possono essere acquistati comodamente da casa attraverso i principali siti di acquisti online come Amazon, eBay e molti altri a prezzi concorrenziali.

Se comprerete attrezzature di qualità sicuramente la loro durata e qualità risulteranno nettamente superiori. Altrimenti potrete affidarvi al vostro negozio di fiducia e l’operatore vi saprà consigliare al meglio delle sue possibilità.

Come procedere

Il walkie-talkie permette di parlare una persona alla volta (oltretutto ad un prezzo ridotto) e riesce a coprire un raggio che va dai 500 metri ad alcuni chilometri in base al modello scelto, per cui davvero interessante considerando la destinazione di utilizzo. La conversazione sarà sempre pulita e senza distorsioni.

Dopo che avrete tutto l’occorrente a vostra disposizione, si procederà attenendosi i passi che seguono:

Step 1

Estrarre dal walkie-talkie la batteria per scambiarla con lo Step Down (Regolatore di Tensione).

Il regolatore sprigiona da un lato 4.2V se la batteria è carica completamente ed è diretto verso il walkie-talkie, mentre dalla zona inferiore deve partire un cavo con all’estremità i capicorda, che andrà collegato direttamente alla batteria 12V della moto (prima di procedere al collegamento, onde evitare possibili danni, controllare tutto lo schema da un elettronico esperto nel settore);

Step 2

Per non lasciare il walkie-talkie collegato in maniera fissa alla batteria della moto in modo tale da non farla scaricare, è consigliabile installare un interruttore possibilmente impermeabile in prossimità della manopola.

In questo modo avviare la comunicazione risulterà comodo;

Step 3

Per non ritrovarsi il tasto in una posizione scomoda, installare il relè da 12V magari sotto il fusibile delle luci, affinché il circuito sia al sicuro e per non incorrere al rischio di lasciarlo acceso;

Step 4

Dopo aver controllato che tutti i componenti siano ben posizionati tra di loro in massima sicurezza, si possono collegare tutti i cavi e gli spinotti.

Step 5

Estraete la spugna presente sul vostro casco facendo attenzione a non piegare i cavi e posizionate il microfono in una posizione ottimale.

In conclusione

Questo interfono fai da te garantisce un funzionamento che a differenza di molti interfoni costosi disponibili sul mercato non riescono ad avere.

Se non avete la possibilità di acquistare un interfono vero e proprio potrete sperimentare questo procedimento, così da non restare isolati e si avrà a tutti gli effetti un casco più smart rispetto ad un casco tradizionale.

Non vi fermerete più per parlare con gli altri ma potrete interagire normalmente con gli altri senza nessun problema, ma soprattutto utilizzarlo con motociclisti che si trovano ad una notevole distanza.

L’utilizzo di prodotti professionali vi permetterà di creare interfoni affidabili quanto quelli costosi che si trovano in commercio. Alle volte bisogna sperimentare per risparmiare e forse grazie a questa guida, potrete iniziare a costruire interfoni sempre più performanti e chissà avrete l’occasione di aprire una nuova società tutta vostra, basata e specializzata per la costruzione di interfoni! Provare per credere!