Le migliori app per la consegna a domicilio

Le migliori app per la consegna a domicilio

Aprile 19, 2021 Off Di expodigitale

Nel pieno della pandemia si è riscoperta la comodità di poter disporre della tecnologia. Non solo nell’ambito dell’intrattenimento, ma anche per poter svolgere tante attività semplici che fanno parte della vita di tutti i giorni.

Ecco, quindi, che ordinare cibo a domicilio è diventata una tendenza diffusa in tutto il mondo. Un risvolto pratico che consente di risparmiare tempo, a maggior ragione in pausa pranzo, ma anche per chi non ha la minima voglia di uscire di casa, ma vuole al contempo godersi una cenetta diversa dalle solite. Alzi la mano a chi non è capitato di avere una voglia improvvisa di pizza piuttosto che di piatti cinesi o di kebab e così via: in questi casi, la tecnologia consente di poter avere tutto questo senza nemmeno doversi spostare dal divano di casa.

La diffusione senza limiti delle app a domicilio

Ormai si possono considerare un fenomeno mondiale a tutti gli effetti. Esattamente come è avvenuto per tutte quelle piattaforme che offrono la possibilità di ordinare piatti a domicilio, anche queste utilissime applicazioni consente di fare acquisti direttamente da uno specifico ristorante oppure pizzeria ed ecco che il cibo richiesto, in men che non si dica, arriverà direttamente presso la vostra abitazione.

Un sistema di funzionamento che presenta numerosi aspetti in comune per tutte queste app che permettono di ordinare cibo a domicilio. Il primo passo è quello di scaricare l’app, poi aprirla, scegliere il piatto o il cibo che si ha intenzione di mangiare, inserire l’ordine, e attendere che il tutto arrivi a casa.

Proprio questa variegata gamma di scelta porta spesso gli utenti a trovarsi un po’ in confusione nel comprendere quale sia la migliore app consegna a domicilio da scaricare sul proprio device. Esistono app per cibo a domicilio che sono specializzate in alcuni piatti e proposte gastronomiche: oltre a questo, è necessario valutare sia la diffusione che le recensioni degli utenti, ma anche la commissione che viene applicata per ogni ordine.

JustEat e Foodora

Cominciamo l’analisi delle più diffuse e apprezzate app per ordinare cibo a domicilio da due veri e propri colossi del settore. Stiamo facendo riferimento a JustEat e a Foodora. Nel primo caso, c’è la possibilità di ordinare piatti che sono realizzati da parte dei più importanti ristoranti nelle città italiane più note che poi consegneranno gli stessi direttamente a casa del cliente. Vantaggi? Prima di tutto la notevole facilità d’uso, dal momento che l’esperienza di navigazione grazie al touch è decisamente intuitiva, e poi anche la possibilità di pagare tramite PayPal è veramente da sottolineare.

Foodora, invece, è un portale che fa della semplicità d’uso e della praticità le due caratteristiche principali. L’impiego è decisamente rapido soprattutto in fase di ordine, ma garantisce soddisfazioni anche dal punto di vista qualitativo della successiva fase di consegna, così come si dimostra lineare ed efficace l’assistenza post-ordine.

Tra i principali vantaggi c’è indubbiamente anche quello di effettuare costantemente delle verifiche sul comportamento dei rider: il servizio di Foodora è attivo, fino a questo momento, solamente in sei città nostrane, ovvero Roma, Torino, Firenze, Milano, Bologna e Verona.

Tra le altre app maggiormente scaricate per ordinare cibo a domicilio troviamo sicuramente anche Deliveroo. L’esperienza d’uso del portale è di tutto rispetto, così come la sua ampia diffusione entro i confini italiani. Offre una notevole varietà di scelta in termini di ristoranti, visto che comprende spesso anche quelli di fascia media e pure alta. Attenzione anche a Uber Eats, che è già particolarmente apprezzato nel capoluogo lombardo, anche se mancano le notifiche di conferma dell’ordine tramite mail, ma in ogni caso offre un buon servizio sia per chi abita in centro che per chi vive un po’ più in periferia.