Le danze caraibiche più ballate

Le danze caraibiche più ballate

Maggio 19, 2021 Off Di expodigitale

Le loro figure tipiche permettono ai due ballerini di restare in contatto stretto e di scatenarsi al ritmo di musiche decisamente coinvolgenti: parliamo di balli caraibici, una tipologia di danza tra le più gettonate e sulla cresta dell’onda ormai da decenni.

Le loro basi musicali sono sensuali e accattivanti, capaci di evocare a tratti l’allegria più sfrenata a tratti una passione struggente. Ballati in tutto il mondo, anche in Italia il successo di queste danze non sembra perdere terreno, sia nelle scuole di danza che sulle piste da ballo.

Capita spesso però di confondere i balli caraibici con le danze latino-americane, o anche di chiamare con l’appellativo “latino-americano” un panorama di balli troppo ampio: i due filoni sono in realtà ben diversi tra di loro e hanno caratteristiche distintive precise a livello di radici, tematiche raccontate e coreografie.

Mentre i balli latino americani sono il cha cha cha, il paso doble, la samba, il jive e la rumba, i balli caraibici sono principalmente tre: salsa, bachata e merengue. Sono sempre di più gli appassionati intenzionati a imparare i passi e le movenze sexy di queste discipline e pronti a muoversi ai ritmi calienti tipici del Centro-Sud America.

Scopriamo meglio queste tre danze e curiosiamo tra le loro origini e le loro tipicità.

La bachata

È la Repubblica Dominicana degli anni ‘40 ad essere la patria della bachata, un ballo incredibilmente sensuale che mette al primo posto tra gli argomenti delle sue canzoni l’amore, la passione o la tormentosa tristezza di storie ormai finite.

I suoi ritmi sono fortemente cadenzati, ma trascinanti allo stesso tempo e le sue movenze caratteristiche sono quasi sfacciate: nata come ballo di strada, era infatti considerato eccessivamente volgare dalle classi più abbienti.

Come molti dei balli caraibici, e anche latino americani, sono numerosi gli stili in cui si suddividono la pratica e l’insegnamento di questa danza. Lo stile classico trasmesso nella maggior parte delle scuole di ballo è quello della bachata dominicana, i cui ritmi sono fluenti ma allegri e dinamici.

Una delle evoluzioni più amate della tradizionale bachata è invece la bachata sensual: si tratta di un originale mix nato in Spagna, che combina la classica fluidità delle movenze della bachata, reinterpretando il ballo con sequenze particolari e pause scenografiche quasi teatrali.

Spopola oggi sui dancefloors ed è insegnata da numerose scuole di ballo: è possibile infatti trovare facilmente corsi di bachata sensual a Torino, così come a Milano, a Bologna, a Roma, a Napoli e in tutte le altre principali città italiane. Il suo ritmo insomma ha invaso tutta la penisola.

Non si perdono quindi le onde, gli accenni provocanti e la gestualità tipica della bachata, che anzi vengono piacevolmente esasperati in una ricerca di maggior pathos, raggiungendo un’eleganza estrema e dando vita a coreografie davvero strepitose da osservare.

La salsa

La salsa ha invece origini cubane: è un ballo molto ritmato che segue pause e riprese di musiche veloci e cariche di energia. Una personalità insomma squisitamente cubana e caliente.  Anche questo tipo di ballo viene declinato in diversi stili e combinazioni differenti di passi e movenze e i due principali trend seguiti da ballerini e insegnanti sono la salsa cubana e la salsa portoricana.

La salsa cubana propone figure circolari e un tipo di musica in grado di coinvolgere anche i più pigri nelle sue evoluzioni. La salsa portoricana invece viene ballata dai due danzatori seguendo un’ipotetica linea e si compone di figure che vengono costruite proprio attorno a movimenti avanti e indietro lungo questo asse immaginario.

Il merengue

Il merengue è forse la più libera e scatenata tra queste danze caraibiche: segue poche regole, per quanto esistano passi fissi e coreografie da imparare per ballarlo. Le sue radici risalgono al continente africano e ai balli tipici delle tribù.

Il suo filo conduttore è un corteggiamento tra il cavaliere e la dama e a distinguerlo dagli altri balli caraibici ci pensano sia lo strettissimo contatto tra i due ballerini, che gli accentuati movimenti di ginocchia e fianchi. Una danza insomma faticosa da ballare, ma decisamente emozionante da interpretare.

Quale sarà il ritmo che ti coinvolgerà di più?