Idee per muoversi a Milano

Idee per muoversi a Milano

Maggio 28, 2021 Off Di expodigitale

Milano grigia, Milano che non si ferma mai, abitata da persone che non hanno la capacità di vedere quanto di bello hanno attorno e di interagire in maniera cordiale con gli altri.

Bene, tutto questo non è vero: abbiamo elencato una raffica di luoghi comuni che si possono sfatare facendo un giro per la città. Quali sono i consigli per chi vuole muoversi sotto la Madonnina? Nelle prossime righe, abbiamo elencato alcune dritte utili in merito.

Camminare

Camminare per Milano è la soluzione perfetta per scoprire la magia della città. I percorsi a cui fare riferimento sono numerosi. Tra questi è possibile citare la scoperta delle viuzze del quartiere di Brera, zona nota negli anni ‘60 per il suo fermento artistico e, oggi come oggi, sede degli showroom di alcuni dei più rinomati designer d’interni e stilisti del mondo.

Come non ricordare la scoperta dei Navigli? I canali in questione, capolavori indiscussi del genio di Leonardo Da Vinci, “tagliano” una delle zone più affascinanti del capoluogo milanese. Giusto per rendersene conto, è il caso di ricordare che, sul Naviglio Grande, si affacciano alcuni dei cortili più belli della città, piccoli gioielli dove hanno gli studi numerosi pittori.

Tutti in bici

Milano non è una città per ciclisti? Niente di più falso! Anche in questo caso, a smentire chi parla per luoghi comuni ci pensano diversi itinerari affascinanti. Quali sono i più belli? Il percorso lungo la Martesana senza dubbio. Da non dimenticare è anche la possibilità di scoprire sulle due ruote il Parco Sempione. Questo meraviglioso polmone verde, caratterizzato dalla presenza, al suo interno, dell’Arena Civica e della Triennale, è l’ideale per passare un pomeriggio sulle due ruote anche in famiglia. Lo stesso si può dire per i Giardini Pubblici Indro Montanelli!

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare delle alternative per chi vuole scoprire Milano in bici. Tra gli itinerari in questione rientra, per esempio, il percorso che porta fino alla suggestiva abbazia di Chiaravalle, un paradiso sospeso nel tempo alle porte della grande città. Se non si hanno a disposizione dei mezzi personali, non c’è problema. Milano, infatti, è ricca di soluzioni a cui fare riferimento quando si parla di bike sharing.

Due ruote e sella

Quando si pensa ai giri in moto, Milano non è certo il primo luogo che viene in mente. Premettendo il fatto che, per fare delle gite davvero affascinanti, è il caso di uscire dai confini cittadini, ricordiamo che le soluzioni per passare una giornata diversa dalle altre sono tante. Qualche esempio? Il Lago di Como che, partendo in moto da Milano, può essere raggiunto in pochissimo tempo. Una volta qui, si può scegliere se visitare la città o se concentrarsi su altri centri urbani che si affacciano sul Lario, come per esempio Cernobbio.

La comodità di un NCC

Milano è la città dello shopping e degli eventi. Se, sia per motivi personali sia per ragioni professionali, li si frequenta, una buona idea può essere quella di muoversi per la città ricorrendo a un NCC.

Il noleggio con conducente è la soluzione perfetta per chi non vuole rinunciare alla comodità in una città grande come il capoluogo lombardo. Come si può leggere sul sito Taximalpensa.cloud, se lo si desidera è possibile scegliere un NCC per raggiungere in tutta tranquillità gli scali aerei della città, così come per recarsi in ospedale nelle circostanze in cui si soggiorna a Milano per motivi sanitari.

Non c’è che dire: le alternative per muoversi sotto la Madonnina non mancano e, come abbiamo visto in questi paragrafi, in alcuni casi possono rappresentare un’opportunità per guardare con occhi stupiti e curiosi una città dalla bellezza nascosta ma non per questo priva di potenza.