Corso di Primo Soccorso Aziendale: Le informazioni dettagliate

Corso di Primo Soccorso Aziendale: Le informazioni dettagliate

Agosto 14, 2021 Off Di expodigitale

Ogni organizzazione lavorativa aziendale che prevede l’assunzione di impiegati o addetti ai lavori deve rispettare le norme legali riguardo la sicurezza sul lavoro.

Questo fattore va gestito in ogni circostanza lavorativa, per garantire la salvaguardia del personale lavorativo e l’incolumità di ogni membro dell’azienda. Questo principio viene citato ed approfondito nel Decreto Ministeriale n.388/03, che prevede una formazione specifica riguardo la salute e la sicurezza sul lavoro per ogni impiegato.

Inoltre, il decreto in questione sancisce di dover nominare un responsabile della sicurezza sul lavoro per ogni gruppo lavorativo e aziendale, il cui compito è quello di garantire le condizioni necessarie riguardo la sicurezza nel contesto di lavoro.

Per questo motivo, sono stati ideati dei corsi di primo soccorso preventivi, il cui obiettivo è quello di preparare gli addetti alla sicurezza (e i singoli lavoratori) ad ogni evenienza possibile.

I corsi sono divisi in 3 gruppi, che dipendono dal tipo di azienda di cui gli addetti fanno parte: la divisione delle categorie di corso sono la A, la B e la C.

La prima, cioè la categoria A, riguarda tutte le aziende che presentano uno dei seguenti punti:

  1. Fanno parte della categoria in questione tutte le aziende di tipo industriale che prevedono lavori con materiali esplosivi, in impianti sotterranei o in centrali termoelettriche/nucleari;
  2. In questa categoria vengono riunite le aziende con 5 o più lavoratori appartenenti al gruppo INAIL con tasso di rischio infortuni con disabilità permanente superiore a 4;
  3. In quest’ultima vengono catalogate le aziende con 5 o più lavoratori (impiegati a tempo indeterminato) che operano nel settore agrario.

Nel gruppo B sono presenti le aziende con più di 3 lavoratori che non fanno parte del gruppo A.

Per il gruppo C si tratta più o meno dello stesso concetto del gruppo B, solo che i lavoratori impiegati devono essere inferiori a 3.

In cosa consiste il corso di primo soccorso aziendale

Anche se i corsi di formazione riguardo il primo soccorso variano in base alla categoria di appartenenza dell’azienda, ci sono delle regole che valgono per tutti i tipi di attività.

Prima di tutto, bisogna precisare che secondo il D.M. n.388/03 anche i nuovi impiegati o gli apprendisti sono tenuti a frequentare corsi di formazione sulla sicurezza sul lavoro e sul primo soccorso (quando necessario).

Per il resto, vi sono alcune variazioni riguardo l’attrezzatura necessaria per garantire la sicurezza sul lavoro in base alla categoria dall’azienda: infatti, per le aziende di categoria A e B è necessario che il datore di lavoro metta a disposizione dei propri impiegati una cassetta del pronto soccorso adeguatamente approvvigionata di tutto il necessario e un sistema di comunicazione S.S.N per contattare i soccorsi in ogni circostanza.

Per le aziende di categoria C, invece, l’unica variazione riguarda la cassetta del pronto soccorso, che viene sostituita da un semplice pacchetto di medicazione.

Per quanto riguarda la formazione del personale in senso stretto, questa avviene attraverso dei corsi formativi specifici per le varie categorie.

Per la categoria A sono previsti corsi dalla durata di circa 16 ore, nei quali vengono affrontati gli argomenti principali del primo soccorso, ovvero la valutazione preventiva dell’infortunio e della sua gravità, la comunicazione dei dati necessari alle squadre di soccorso in arrivo, le prime manovre di soccorso ecc…

Conclusione su Corso di Primo Soccorso

Riassumendo il tipo di formazione che viene garantita al personale durante questi corsi, questi ultimi vengono preparati alle possibili evenienze più comuni riguardo il tipo di lavoro svolto e all’ambiente in cui essi operano.

Ad esempio, qualora si parlasse di impiegati che lavorano in un’azienda di produzione elettrica, uno degli argomenti trattati riguarderà gli esiti di folgorazione e come agire nel caso in cui un lavoratore ne fosse colpito.

Per le categorie B e C il discorso è simile, ma la formazione avviene in modo più generico, poiché il tipo di lavoro svolto dagli impiegati presenta rischi molto inferiori rispetto alle aziende di categoria A.

Di conseguenza, i corsi di questo genere tendono ad avere una durata leggermente inferiore rispetto ai precedenti, di circa 14 ore.

Alla fine dei corsi viene consegnato un documento agli addetti alla sicurezza che ne testimonia la partecipazione.

Informazioni tratte dal sito: https://www.gdmsanita.it/corso-primo-soccorso-torino.php