Cattiva digestione: 4 alimenti facilmente digeribili

Cattiva digestione: 4 alimenti facilmente digeribili

Maggio 31, 2022 Off Di expodigitale

Quando si soffre di problemi di digestione, intestino irritabile, reflusso gastrico, ecc., è necessario prestare particolarmente attenzione a ciò che si consuma per evitare questi fastidi. In questi casi, infatti, è preferibile optare per alimenti facilmente digeribili, cioè che richiedono all’organismo poco tempo per essere scomposti. In genere, si tratta di cibi semplici e poveri di grassi.

Le verdure

Le verdure sono fondamentali per un’alimentazione sana ed equilibrata. Proprio per questo, gli esperti raccomandano il consumo di almeno cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura, anche per la loro digeribilità. Tuttavia, al contrario di ciò che si possa pensare, non sono le verdure crude ad essere più digeribili, bensì quelle cotte e perciò costituiscono uno dei rimedi per l’acidità di stomaco. Infatti, la cottura rompe le fibre e permette allo stomaco di digerire più in fretta. Ovviamente, ciò avviene prediligendo cotture semplici come quella al vapore, al forno oppure in padella con un filo d’olio, evitando la frittura. Tra le verdure da consumare previa cottura facilmente digeribili ci sono la zucca, le zucchine e le melanzane.

Il riso

Il riso è un alimento ricco di carboidrati che può sostituire la pasta per un pranzo leggero e digeribile. Infatti, riempie lo stomaco senza appesantire e si presta alla realizzazione di molteplici ricette sane e gustose. Sugli scaffali dei supermercati, è possibile trovare diverse tipologie di riso, come quello integrale, rosso, oppure il riso venere. Tuttavia, quello più digeribile è il tradizionale riso bianco. La digeribilità, in questo caso, è data dalla quantità minore di fibre contenuta rispetto alle altre tipologie. In ogni caso, il riso perde questa caratteristica se consumato freddo, poiché l’amido resistente, anche se ha altri benefici, non giova allo stomaco sensibile.

La carne ed il pesce

Anche carne e pesce sono alimenti digeribili, ma bisogna scegliere con attenzione quali portare in tavola se si soffre di intestino irritabile. Ad esempio, bisogna prediligere le carni più magri ed evitare quelle con un’alta percentuale di grassi. Per quanto riguarda il pesce, occorre puntare su merluzzo, platessa, sogliola, branzino, orata, nasello ed evitare tonno e salmone. Anche la cottura è importante: il pesce fritto non è molto digeribile, al contrario di quello cotto al vapore, alla pizzaiola o all’acqua pazza. Allo stesso modo, anche la carne bianca (come il pollo o il tacchino) è più digeribile rispetto alla carne rossa, perché ha meno grassi ed una struttura muscolare più sottile.

Yogurt

Se si è soliti fare colazione con il latte la mattina, ma si hanno problemi di digestione, è possibile sostituirlo con lo yogurt. Infatti, questo alimento è una fonte di fermenti lattici che trasformano il lattosio in acido lattico, pertanto è più digeribile rispetto ad un bicchiere di latte. I batteri dello yogurt, in più, riequilibrano le funzioni intestinali, poiché sono in grado di raggiungere le colonie batteriche dell’intestino. Ciò permette anche di proteggere maggiormente le mucose. Ma quale yogurt scegliere?  Il più digeribile tra gli yogurt classici è lo yogurt intero bianco, ma attenzione alle etichette: è preferibile che non siano presenti altri ingredienti oltre il latte ed i fermenti lattici (come zucchero o derivati chimici).