Tre consigli pratici per organizzare una vacanza da sogno in Sicilia

Tre consigli pratici per organizzare una vacanza da sogno in Sicilia

Ottobre 17, 2022 Off Di expodigitale

La Sicilia è l’isola più bella e suggestiva di tutta Italia e rientra nella top ten delle isole più belle di tutto il mondo.

Bellezze naturali, arte, storia, usi e costumi sono solamente alcune delle indimenticabili esperienze che potrai vivere trascorrendo una vacanza in Sicilia.

Per goderti al meglio il tuo pernottamento sull’isola della Trinacria ci teniamo a darti tre consigli pratici che ti aiuteranno molto nell’organizzazione della vacanza.

Quale mezzo di trasporto utilizzare per arrivare in Sicilia

Il modo più semplice e veloce è sicuramente l’aereo, con arrivo nei due aeroporti principali dell’isola: Palermo e Catania.

Esistono molti voli con prezzi low cost ma se il vostro sogno è quello di viaggiare in alta stagione il miglior consiglio è quello di prenotare con largo anticipo in modo da avere l’offerta migliore.

Arrivati nell’isola potrete spostarvi con una macchina a noleggio, il metodo più consigliato, così da non doverci affidare ai vari mezzi di trasporto pubblici che non potrebbero portarvi in zone meno note o strade più “selvagge”.

È bene quindi prenotare un’auto in anticipo facendo attenzione a scegliere una buona copertura assicurativa.

Un’altra alternativa nel caso non vogliate prendere l’aereo è il traghetto, con il quale potrete portare e poi utilizzare la vostra auto una volta arrivati in Sicilia. I porti dai quali si può partire per arrivare all’isola sono: Civitavecchia, Napoli, Genova e Livorno.

I vantaggi di viaggiare in traghetto sono: potervi spostare in tutta tranquillità per tutta la durata della vacanza e la possibilità di portare tutte le valigie e bagagli desiderati.

Lo svantaggio è invece la tempistica, si impiegano più ore per il viaggio in traghetto rispetto ad un viaggio in aereo, se però non risulta un problema è consigliabile prenotare delle cuccette per dormire.

Quando andare in vacanza

Le mezze stagioni sono sicuramente il miglior periodo per visitare l’isola, già ad aprile si considera alta stagione ed è sconsigliato se non si desiderano sovraffollamenti e poche occasioni di trovare buone offerte. Nonostante ciò dalla metà di luglio alla fine di agosto il sovraffollamento è limitato. Già da febbraio è possibile visitare la penisola grazie alle temperature più miti rispetto a quelle a cui siamo abituati, ovviamente se il non fare il bagno non risulta un problema.

Duramente i mesi più caldi le temperature possono essere molto elevate, possono arrivare fino a 50 gradi e quindi essere pericoloso.

È quindi importante fare attenzione alle seguenti accortezze: portare un cappello, usare la protezione solare, prenotare le visite guidate nelle ore meno calde come potrebbe essere il tramonto e portare sempre con sé dell’acqua.

Scegliere la meta turistica

Prima ancora di delimitare tutte le tappe della vacanza ti conviene scegliere con estrema attenzione la località di pernottamento. Nel territorio sono presenti tantissimi hotel e villaggi in Sicilia, questi ultimi sono la miglior scelta se vuoi fare una vacanza all’insegna del relax e della tranquillità essendo sempre a contatto con il personale disponibile dello stabilimento.

Se lo scopo della vostra vacanza è quello di visitare internamente l’isola è necessaria la permanenza per almeno 10-15 giorni ma se avete a disposizione solamente una settimana è molto importante studiare un programma sulle cose più importanti da vedere.

Dopo aver fatto un programma dettagliato dovrete anche cercare i luoghi dove dormirete. L’idea migliore è quella di scegliere di pernottare nei B&B, comodi e pratici.

Se invece la vostra idea è quella di una vacanza rilassante in spiaggia con qualche giornata alla scoperta dei dintorni la scelta migliore sarà sicuramente quella di un luogo fisso come una camera d’hotel o un appartamento.