Mangiare bene: i consigli fondamentali

Mangiare bene: i consigli fondamentali

Marzo 27, 2020 Off Di expodigitale

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei: l’alimentazione è uno dei fondamenti della nostra salute fisica e psicologica. Quando si parla della sua importanza per il benessere, si apre un capitolo molto ampio. Una delle prime cose da dire al proposito è che la personalizzazione è cruciale. Ciò significa che, per avere la dieta perfetta, è necessario rivolgersi a un nutrizionista.

Nonostante questo, si può comunque parlare di alcuni consigli validi per più o meno tutti e grazie ai quali è possibile apprezzare in prima persona i benefici della dieta sana.

Prediligi cibi non raffinati

Uno dei consigli più importanti da considerare quando si parla di alimentazione sana in generale prevede il fatto di dare spazio a cibi non raffinati. Giusto per fare un esempio, ricordiamo la pasta e il riso integrale.

La loro assunzione può rivelarsi vantaggiosa in quanto, proprio per la mancanza del processo di raffinazione, si ha a che fare con una maggior ricchezza dal punto di vista nutrizionale.

Questo vale soprattutto quando si parla delle fibre. Questi principi nutritivi – che possono essere sia solubili, sia insolubili – sono portentosi per quanto riguarda l’ottimizzazione dell’attività intestinale.

Per quanto riguarda il caso specifico delle fibre solubili – contenute in alimenti come i legumi, la cui farina può essere utile per preparare la pasta – ricordiamo che hanno un ruolo cruciale nel controllo del peso (riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri) e nella prevenzione delle infiammazioni intestinale.

Non dimenticare l’apporto idrico

L’apporto idrico costante è cruciale per il benessere. Tra i consigli utili per ottimizzarlo è possibile citare il fatto di posizionare una bottiglietta d’acqua nei principali luoghi della propria giornata.

Da non dimenticare è anche il fatto che l’apporto d’acqua si incrementa pure con l’alimentazione. Tra i cibi più validi al proposito troviamo l’insalata, i pomodori, i cetrioli.

Attenzione ai grassi

Un capitolo molto ampio da considerare quando si parla di alimentazione sana prevede il fatto di concentrarsi sull’assunzione dei grassi giusti.

La prima cosa da prendere in esame al proposito è la moderazione nel loro utilizzo in fase di cottura. Questo significa, per esempio, prediligere la cottura al cartoccio.

Un altro consiglio molto utile è la moderazione per quanto riguarda l’assunzione di grassi di origine animale (p.e. burro, lardo e strutto). Come ben si sa, esistono anche dei grassi buoni. Si tratta degli acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6. Antiossidanti e antinfiammatori, possono essere assunti grazie a fonti come i semi oleosi (ricchi di omega 6) o i pesci di mare freddi (omega 3).

Scegli bene i carboidrati

Proseguendo con i pilastri che devono essere presi in esame quando si parla di alimentazione sana in generale citiamo la gestione degli zuccheri. Cosa bisogna sapere in merito? Prima di tutto che è il caso di moderare l’apporto di zuccheri semplici, ossia il glucosio, il fruttosio, il saccarosio, il lattosio e il maltosio.

Si tratta di nutrienti ad assorbimento rapido che espongono a un rischio più alto di andare incontro a picchi glicemici, fenomeni responsabili di molti dei casi di aumento di peso.

Anche per quanto riguarda i carboidrati esistono tipologie più sane di altre. Stiamo parlando dei carboidrati complessi a lento assorbimento, contenuti soprattutto negli alimenti integrali.

Modera l’apporto di sale

Concludiamo facendo riferimento all’importanza di moderare l’apporto di sale, pericoloso per la salute del cuore e fattore di rischio per la ritenzione idrica.

Considerando il fatto che il fabbisogno di un adulto sano è pari a 0,25 – 1,5 grammi al giorno, ricordiamo che, una volta raggiunto questo dosaggio, per non eccedere si può scegliere di insaporire i cibi con spezie, aceto o limone.