Cosa vedere ad Aosta: consigli utili

Cosa vedere ad Aosta: consigli utili

Dicembre 10, 2021 Off Di expodigitale

Aosta è una meta che attrae i turisti per la sua storia, la gastronomia tipica e la natura circostante. Capoluogo della Valle d’Aosta, la città è conosciuta anche come la Roma delle Alpi, in quanto riserva ancora oggi testimonianze storiche della dominazione dei romani.

Infatti, camminando per la città non ci si può che lasciare incantare dai monumenti di origine romana dalla Porta Praetoria al suo Anfiteatro. Ma cosa vedere ad Aosta? Lo scopriamo insieme in questa guida dedicata!

Alla scoperta di Piazza Chanoux

Uno dei punti di partenza per scoprire Aosta è di sicuro la sua particolare piazza di forma rettangola posta proprio nel centro cittadino. Dedicata alla martire della resistenza nazista Èmile Chanoux, la piazza si presenta elegante e raffinata grazie ai palazzi storici che la circondano e alla vista che si ha delle Alpi. La piazza è il fulcro della città e permette di passeggiare tra le sue vie dello shopping e andare alla scoperta del centro storico.

L’impronta romana e i suoi monumenti

Come anticipato, Aosta presenta una forte impronta romana. Questa è evidente dai diversi monumenti presenti in città. Il primo da visitare è l’Arco di Augusto. L’arco venne costruito nel 25 a.C in segno di festeggiamento della vittoria sui Salassi. Molto interessante anche la Porta Praetoria costruita sempre nello stesso periodo. Nelle vicinanze di questa porta è possibile visitare il Teatro Romano imponente e con una facciata dall’altezza pari a 22 metri. Infine, da vedere anche l’Anfiteatro Romano che oggi è inglobato all’interno del Convento di Santa Caterina e l’area funeraria di Porta Decumana.

Cattedrale di Santa Maria Assunta

La Cattedrale intitolata a Santa Maria Assunta è stata fondata nel IV secolo. L’edificio si presenta imponente e maestoso grazie ai 60 metri d’altezza delle torri campanili. All’interno della cattedrale è possibile ammirare alcuni preziosi manufatti artistici, come gli affreschi dell’XI secolo che decorano la volta, il crocifisso risalente al 1397, le vetrate realizzate tra il 1400 e il 1500. Da visitare anche il Museo del Tesoro e il Chiostro. Il museo si trova proprio affianco alla chiesa e custodisce diverse opere compreso il tesoro della Cattedrale.

Forte di Bard

Molto interessante da visitare anche il Forte di Bard. Questo agli inizi del VI secolo dopo Cristo era deputato ad ospitare i soldati che dovevano salvaguardare i confini dell’allora Impero Romano. La storia del forte è stata sempre destinata alla difesa territoriale.

Dopo varie guerre e resistenze, il forte venne ricostruito nel 1830 dopo la distruzione da parte di Napoleone.

Oggi è possibile visitare la struttura e passeggiare sul percorso panoramico, inoltre sono visitabili anche le sue prigioni dove è stato allestito un percorso storico che racconta la storia del forte con la tecnologia tridimensionale. Da vedere anche il Museo delle Alpi con laboratori e mostre dedicate principalmente ai ragazzi.

Basilica di San Lorenzo

Infine, tra le attrazioni principali di Aosta non può mancare la basilica di origine paleocristiana intitolata a San Lorenzo. Questa si presenta come una delle chiese più antiche della città, infatti, risale al V secolo. All’interno della chiesa è ospitata la tomba del Vescovo Grato, patrono della regione. I resti della basilica sono un’illustrazione perfetta della storia e del passato cittadino. La sua struttura a croce latina sorge sulle tombe dei martiri cristiani.

Visitare Aosta è un’esperienza unica, meritano però anche i dintorni e le altre cittadine della regione, se vuoi scoprire di più su cosa vedere in Valle D’Aosta scopri l’approfondimento e l’ottimo articolo dedicato di BeBorghi.com. Andare alla scoperta delle Alpi, dei borghi valdostani, delle bellezze naturali di questa regione ti permetterà di assaporare appieno l’aria peculiare, la storia e la particolarità dei suoi tesori ben custoditi.