Comprare un trinciaerba: ecco tutti i fattori che incidono sull’acquisto

Comprare un trinciaerba: ecco tutti i fattori che incidono sull’acquisto

Giugno 12, 2022 Off Di expodigitale

Quando si parla di trinciaerba si fa riferimento a uno strumento che viene realizzato e sviluppato appositamente per poter essere sfruttato nell’area frontale, oppure in quella posteriore, di un motocoltivatore di qualsiasi tipologia. Non solo, dal momento che il trinciaerba si può comodamente applicare anche a un mezzo di natura meccanica.

In poche parole, stiamo facendo riferimento a un componente che si può attaccare al motocoltivatore, e che svolge un’importante funzione di supporto nella potatura, così come nella triturazione di ogni residuo di carattere vegetale che si trova ancora sul terreno. Il vantaggio principale è indubbiamente quello di poter svolgere tale operazione in modo facile e veloce. Come si può facilmente intuire, l’acquisto di un simile attrezzo deve essere concluso solo a patto che si tratti di un prodotto di notevole qualità, come ad esempio quelli che vengono proposti sul portale di Centro Verde Rovigo.

I possibili utilizzi di un trinciaerba motocoltivatore

Come si può facilmente intuire, questo particolare accessorio è senz’altro molto utile nel momento in cui si ha l’esigenza di provvedere alla sistemazione di un prato abbandonato all’incuria e con l’erba molto alta. Non solo, anche quando serve mettere a posto il vigneto oppure portare a termine ulteriori attività di pulizia del terreno, in base alle più disparate necessità.

Un aspetto molto importante riguarda l’utilizzo in sicurezza di questo strumento: per poterlo sfruttare in maniera efficace, di conseguenza, serve conoscerne a fondo le principali caratteristiche. Grazie al trinciaerba, tra le altre cose, i vari residui vegetali presenti si possono rimuovere in maniera estremamente rapida anche nel caso in cui siano ben radicati a terra.

La diffusione del trinciaerba per trattore a due ruote è notevole ed è un attrezzo particolarmente richiesto da tutti coloro che hanno dei terreni di grandezza imponente che devono essere sistemati o puliti. In commercio, come si può facilmente intuire, si possono trovare numerosi modelli, ma quelli maggiormente diffusi presentano una potenza che è compresa tra 20 e 100 cavalli.

Come orientarsi in fase di acquisto

Come detto in precedenza, sul mercato ci sono diverse versioni di trinciaerba per motocoltivatore: la selezione varia anche in relazione al tipo di area che si deve sistemare, visto che ci sono dei modelli che si adattano maggiormente alla pulizia di campi semplici ed altri anche a zone più impervie da raggiungere.

La principale differenza tra i vari modelli di trinciaerba che sono presenti sul mercato è legata al fatto di essere a lama oppure a coltelli. Nel primo caso, possono essere dotati di una oppure di due lame, mentre invece i coltelli, quando hanno una forma a “Y” sono in grado di far diventare tale attrezzo un vero e proprio trinciatutto.

Il trinciaerba a lame, di conseguenza, rappresenta una soluzione da prediligere nel caso in cui si dovesse avere la necessità di effettuare la pulizia e l’attività di manutenzione dell’erba presente nei parchi. Non solo nel caso in cui l’erba sia semplicemente alta, ma anche quando è piuttosto fitta, riesce a esprimere tutto il suo potenziale, eliminando in maniera efficace l’erba e, al contempo, scegliendo e impostando anche l’altezza a cui praticare il taglio.

Il trinciaerba a coltelli, dal canto suo, rappresenta una scelta più indicata nel caso in cui, oltre all’erba, dovessero essere presenti sul prato anche dei rami, altri residui vegetali, degli scarti di potatura e così via. In questi casi, tale versione del trinciaerba è senz’altro quella più efficace, dal momento che permette di provvedere alla rimozione di tutto ciò che trova sul suo percorso, ma al contempo garantisce l’opportunità anche di selezionare l’altezza a cui effettuare il taglio.