Visitare Baku

Baku, un nome che probabilmente non avrai nemmeno mai sentito se non sei appassionato di motori, identifica la Capitale dell’Azerbaijan, un’altro nome che non ricorre spesso nelle cronache sotto nessun aspetto. Sembra che stiamo per parlare di luoghi fantasma, detto così, mentre invece sono più che concreti e anche interessanti da visitare.

Dov’è Baku

Baku è la Capitale e centro commerciale dell’Azerbaijan, una Nazione nel sud dell’ex impero Sovietico, affacciata sul Mar Caspio. Proprio per questa sua posizione è sempre stata importante per gli scambi commerciali verso i Paesi che a loro volta si affacciano sullo stesso mare.

Il suo Centro storico è famoso per le sue caratteristiche medievali, un centro racchiuso da mura al cui interno sorgono notevoli attrattive turistiche ma anche al di fuori della cinta si trovano luoghi di notevole interesse come il Centro Heydar Aliyev e le Flame Towers, tre avveniristici grattacieli completamente ricoperti da schermi a LED.

Grazie alla ricchezza prodotta da enormi giacimenti petroliferi e di gas, Baku gode di ottimi servizi e significativi investimenti. Negli ultimi anni Baku ha visto un significativo incremento del turismo, soprattutto dalla Russia ma non soltanto.

Cenni storici su Baku 

Secondo la tradizione dietro alla fondazione della città ci sarebbe Alessandro Magno ma prima di diventare Capitale dell’ex stato sovietico e forte sostenitrice del movimento operaio che diede la scintilla detonatrice della Rivoluzione russa, Baku ha visto la presenza di diverse popolazioni, arabi, turchi, persiani, ottomani che hanno lasciato profonde tracce della loro influenza nell’architettura e nell’arte oltre che nella cultura del popolo che oggi abita la città.

Oggi Molti voli collegano anche l’Italia a Baku con scalo a Mosca o Istambul per arrivare nell’aeroporto della città e portarti a visitare le tante attrattive che Baku offre ai visitatori.

Centro storico e antiche mura

La cinta muraria di Baku è antica, risale al XII secolo ma nonostante questo è tuttora praticamente intatta. Racchiude la città vecchia (Ichen Seher in lingua locale) che si presenta come un dedalo di stradine strette come da tradizione medievale, Si possono ammirare le strutture difensive, le Moschee (l’Azerbaijan è a prevalenza islamica), i quartieri religiosi, quelli destinati ai lavoratori del porto, i ghetti.

Girando per le stradine della città vecchia noterai gli abitanti impegnati nel gioco più diffuso in questa zona, il “Nard”, una pecie di Backgammon che si gioca in due.

Torre Maiden e Palazzo Shirvanshahs

La Torre Maiden ha avuto funzioni di avvistamento a scopo difensivo, risale all’epoca di costruzione delle mura, nel XII secolo. Sebbene risalente a tale epoca, la Torre venne edificata sui resti di strutture precedenti.

Nella stessa zona si trova il Palazzo Shirvanshahs la cui edificazione iniziò nel XV secolo per volere di Shirvanshahs Sheikh Ibrahim. Si tratta di un edificio cui gli abitanti di Baku sono più affezionati. Si trova nel punto più elevato della città vecchia ed è talmente vasto da comprendere al suo interno Moschee, bagni pubblici, edifici residenziali e tombe antiche, una specie di cittadina nella città.

Musei di Baku

Non manca la cultura a Baku: sono molti i musei presenti nel centro della città e nella zona del porto. tra i tanti il Museo d’arte statale, con la presenza di una quantità sorprendente di opere d’arte russa ed europea ma anche turca e persiana, 15.000 opere tutte da ammirare.

Heydar Aliyev Center

Una struttura architettonicamente originale, con forme sinuose e fluide che è un simbolo del Paese e vanto degli abitanti di Baku. E’ un Centro culturale moderno, risalente a soli 12 anni fa, inaugurato nel 2007.

Al suo interno biblioteche, auditorium, sale lettura e un’ampio spazio dedicato a bambini e ragazzi.

Baku, agli appassionati di motori, è nota per il suo circuito nel quale si tengono gare automobilistiche ufficiali valide per il Campionato del Mondo di Formula 1 ma adesso, oltre che per tale motivo sportivo, sai che Baku ha anche tanto altro da offrirti.

In Viaggi  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *