L’Insufficienza Renale

L’Insufficienza Renale

Aprile 9, 2019 0 Di expodigitale

I reni sono organi di estrema importanza per il funzionamento dell’organismo, tanto che la natura ne ha determinato il raddoppio nel corpo. Se un rene smette di funzionare, l’altro è in grado di sopperire e mantenere la corretta funzionalità anche se a quel punto si devono porre alcuni limiti nello stile di vita.

Cosa sono i Reni

I reni sono due organi posizionati in specifiche cavità a livello lombare a fianco della colonna vertebrale, uno a destra e l’altro a sinistra. Si presentano con una forma che ricorda un fagiolo con una dimensione di circa 13 cm di lunghezza, 8 di larghezza e 3 di profondità.

I reni non sono proprio identici, quello di sinistra ha una lunghezza leggermente superiore rispetto al controlaterale. I reni hanno la funzione principale di filtrare il sangue, rimuovendo le tossine che, diversamente, intossicherebbero l’organismo con danni incompatibili con la vita.

I reni filtrano tra i 110 e i 140 litri di sangue ogni giorno, producendo circa 2 litri di urina al giorno, variabili in funzione della quantità di liquidi introdotti. L’urina è un liquido che contiene sostanze da eliminare e una quantità di liquido almeno sufficiente a mantenere tali sostanze disciolte.

L’urina prodotta dai reni scende nella vescica, una sorta di serbatoio, attraverso due tubicini, gli ureteri.

A cosa servono i Reni

Come è vero che i reni hanno la funzione fondamentale per la vita di filtrare il sangue ed eliminare le tossine, lo è altrettanto che svolgono anche la funzione di mantenere l’equilibrio della quantità di liquidi circolanti e di produrre alcuni ormoni in grado di mantenere sotto controllo la salute delle ossa, del sangue e controllare la pressione arteriosa, soprattutto con la regolazione dei liquidi ma non solo.

Quando la loro funzione non riesce più a svolgere il compito delicato di cui sono incaricati, si dice che si verifica una condizione di Insufficienza Renale, cioè il loro funzionamento non è più sufficiente per il mantenimento in corretto equilibrio l’organismo relativamente al loro compito.

L’insufficienza renale

L’insufficienza renale si suddivide in

  • Insufficienza acuta
  • Insufficienza cronica

L’insufficienza renale acuta si caratterizza con un rapido decremento della funzione renale che scende al di sotto del livello di sufficienza seguito di patologie renali a rapida insorgenza.

L’insufficienza renale cronica è invece un decremento progressivo della funzione renale. Questa condizione spesso è irreversibile mentre la forma acuta, debitamente trattata, può spesso portare al ripristino della corretta funzione, risolvendo la causa che l’ha determinata.

Le Cause

Possono essere tante le cause dell’insufficienza renale. Spesso si tratta di una riduzione dell’afflusso di sangue, ad esempio a seguito di emorragie severe, disidratazione, pressione eccessivamente bassa, ustioni, insufficienza epatica ma anche disturbi cardiaci possono essere alla base di questa patologia.

Vi sono poi cause specifiche legate a patologie del rene come la glomerulonefrite, infezioni renali, vasculite, mieloma multiplo o presenza di calcoli renali o tumori a valle del rene che ostacolano il deflusso urinario.

Nella forma cronica responsabili sono soprattutto l’ipertensione e il diabete, per cui la cura deve essere puntata verso la risoluzione o il controllo di queste patologie.

La Cura

La cura deve essere orientata alla soluzione dei problemi che hanno provocato l’insufficienza renale, quindi antibiotici per risolvere infezioni, maggiore idratazione, risolvere e rimuovere le cause di eventuali blocchi urinari.

Il medico spesso prescrive diuretici per stimolare la funzione renale ma questo non deve essere prescritto in caso di blocco urinario perché si rischia un eccessivo aumento di pressione all’interno del rene con gravi conseguenze che potrebbero portare alla necessità di rimozione del rene stesso.

Spesso si rende necessario il ricorso alla dialisi che può anche essere temporanea in attesa di risolvere la causa dell’insufficienza, in molti altri casi la dialisi diventa una necessità da mantenere costantemente.

Se nemmeno la Dialisi risolve l’insufficienza non esiste altra soluzione che il trapianto di rene.